Bologna primarie. Lepore e Conte tra renziani interni al PD, Cinque Stelle e Sinistra ( Coraggiosa e Coalizione Civica) ed il sempiterno Casini

Primarie a Bologna: il duello Lepore e Conte tra nostalgici renziani e  sinistra di sinistra | Globalist

Quello che accadrà a Bologna sarà decisivo in Italia per la forte carica simbolica che sta assumendo.

A Torino il PD di Fassino e Chiamparino ha bloccato la candidatura unitaria tra Cinque Stelle , PD e Sinistra. A Roma i sondaggi non danno il candidato del PD manco al ballottaggio.

A Bologna lo scontro nel PD, alimentato da segretario IV ,il saudita Renzi, riguarda il rapporto con i Cinque Stelle in genere. I Renziani hanno fatto cadere il governo Conte/Franceschini/Speranza perchè vogliono affossare, il Pd prosciugandogli la possibilità di fare alleanza con Movimento Cinque Stelle.

Si badi bene che i Cinque Stelle di Bologna, avevano dato la disponibilità al PD per sostenere un candidato espresso dal PD stesso. Poi è intervenuto il Saudita con una mossa, la candidatura Conti, che potrebbe far tracollare il PD bolognese e nazionale. Una parte del PD ( i Renziani interni ) ha dicharato che voterà per la Conte. Alla faccia del Codice etico del PD. Non è poi chiaro da chi sarà composta la coalizione che promuoverà le elezioni. All’oggi, sembra solo PD ed Italia Viva . Sono infatti fuori dalla primarie: il M5s, Calenda e Casini. A seconda di chi vincerà faranno parte (o meno) della coalizione Pd, Italia Viva, la sinistra di Coraggiosa e Coalizione Civica.

 I Cinquestelle non vogliono sostenere un vincitore chiunque sia. Se Sarà Lepore, alle elezioni vere si presenteranno assieme al centrosinistra. Se sarà Conti andranno da soli . Si tengono le mani libere anche Azione di Calenda e i centristi di Casini), pure loro interessati a salire sul carro solo se vincerà la “moderata” Conti.

Per i candidati dei partiti della coalizione le firme non sono necessarie, ma sia Lepore sia Conti sono intenzionati a raccoglierle. Lepore per rafforzare la rete che lo sostiene (Cgil, circoli Arci, il volontariato laico delle Cucine popolari, le Sardine, ecc..). Conte per cercare di smarcarsi da Renzi si è dimessa dalle cariche che aveva nel suo partitino affermando:  “Non sono renziana sono isabelliana”, ma a crederci c’è solo lei. “La differenza “è che Lepore è il candidato del Pd e non si vergogna di dirlo, la seconda Conte è la candidata di Renzi e di Italia Viva ma cerca di nasconderlo”.

Primarie aperte, come voleva Italia Viva, che conta sul voto dei renziani del Pd, ma anche quello degli elettori di altri partiti. Che poi questi, se non vincerà la Conti, andranno ugualmente a votare per il centrosinistra alle elezioni è tutto da vedere.

Così come non è scontato che Italia Viva resterà nella coalizione se vincerà Lepore. Intanto ii Cinquestelle affermano “con Conti sindaco noi non ci saremo”  e la sinistra di Renzi non ne vorrebbe proprio più sapere. 

Certo che replicare con la Conte a Bologna il giochino di Renzi fatto a Firenze, è decisamente diabolico! Il PD ha una vocazione al sucidio politico ora comprovata . Questo di Bologna probabimente saranno le ultime primarie!

Rielaborazione molto lasca di un post di Caludio Visani

Informazioni su Condividere Spilamberto

condividerespilamberto@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...