INTERROGAZIONE SU PROGETTO ESECUTIVO E ASSETTO SOCIETARIO DELLA BRETELLA AUTOSTRADALE CAMPOGALLIANO SASSUOLO

Cos'è la Bretella Campogalliano - Sassuolo? - PRC Rifondazione Modena

Consiglio Provinciale, Gruppo Consiliare Progressisti e civici per Modena

Modena, lì 08/07/2021

al Presidente della Provincia

Gian Domenico Tomei

PREMESSO CHE

  • La bretella autostradale è un’opera gravemente impattante sul territorio e l’ambiente lungo la fascia modenese del fiume Secchia e non solo;
  • Con la realizzazione della Bretella si comprometterebbero gli aspetti paesaggistici e naturalistici del fiume Secchia, impedendo la realizzazione di un Parco fluviale dello stesso fiume, elemento riqualificante utile anche alla rigenerazione urbana dello stesso distretto
  • Con la costruzione della Bretella verrebbero impermeabilizzati oltre 420.000 mq di suolo, peraltro in zone altamente vulnerabili, in un’epoca in cui non solo l’Unione Europea ma anche la Regione E. R. invita al blocco di consumo di suolo.
  • Che l’impatto sarebbe ancora più devastante se si ipotizzasse, come qualcuno auspica, la prosecuzione dell’autostrada sino a Lucca.

DATO ATTO CHE

  • Il MIT ha approvato il progetto esecutivo nell’Ottobre 2019 anche per le risultanze della valutazione costi-benefici, anche se tali risultanze non considerano né il confronto con soluzioni alternative né il rapporto col costo dell’opera in funzione delle entrate derivanti dai pedaggi, né l’esistenza di una superstrada a scorrimento veloce che già collega il Distretto Ceramico col sistema autostradale nazionale.
  • Il Progetto Esecutivo della Bretella Autostradale redatto dalla Società Autostrada Campogalliano Sassuolo S.p.a., è stato consegnato al Comune di Modena con nota del 11/09/2020 ma non anche Provincia di Modena e ai comuni interessati;
  • Nella rubrica di Milena Gabanelli Dataroom del 11/05/2021 è stata trasmessa una videointervista in cui Felice Morisco, responsabile della Direzione per strade e autostrade del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, afferma che la società Auto CS ha inoltrato al Ministero la richiesta di rivedere il piano economico finanziario dell’opera e quindi di ridiscutere il contratto di concessione per ottenere condizioni economiche più favorevoli con la motivazione del calo produttivo e di traffico conseguente al lockdown del 2020 e agli effetti economici della pandemia. (https://www.facebook.com/1939594679692846/videos/803470100290051)

PRESO ATTO CHE

  • è Auto CS a tenere ferma la partenza del cantiere per la realizzazione della Bretella in quanto i volumi di traffico previsti sono decisamente inferiori a quelli preventivati nel piano economico finanziario, rendendolo anche economicamente non sostenibile.

CONSIDERATO CHE

  • il progetto esecutivo è a tutt’oggi sconosciuto sia alla Provincia di Modena, che deve verificare il recepimento delle prescrizioni e raccomandazioni derivanti dalle sue osservazioni formali, che ai Comuni interessati che a suo tempo pure avevano fatto numerose osservazioni, che ai cittadini ed agricoltori impattati e da espropriare per avanzare le loro richieste di indennizzo e mitigazione.
  • Che il sindaco di Modena ha più volte segnalato la necessità di modificare il tracciato del raccordo con la tangenziale di Modena e la sua detariffazione senza che si sappia se e come tali richieste siano state accolte.
  • L’investimento necessario stimato ammonta a 514 milioni di euro (257 dei quali finanziati con contributi pubblici), somma che sarà inevitabilmente da aumentare, dovendola aggiornare all’attualità dove si stima in almeno un trentennio, se non più, il tempo necessario per l’ammortamento della spesa e della conseguente durata di una concessione da assegnare che dovrà prevedere pedaggi a carico di automobilisti e trasportatori.
  • Che è in discussione anche il futuro della Autobrennero spa, la cui concessione per la gestione della A22 è stata prorogata al 31 luglio 2021 alla cui scadenza o si procede con gara europea oppure i soci pubblici liquidano i soci privati per avere una società interamente pubblica.

Per tutte le suindicate ragioni

INTERROGA IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI MODENA

  1. Per sapere l’opinione dell’Amministrazione provinciale in merito alla richiesta avanzata da Auto CS al Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, che di fatto blocca la partenza del cantiere della Bretella, per ottenere condizioni più favorevoli con la motivazione del calo produttivo e di traffico conseguente al lockdown del 2020 e agli effetti economici della pandemia, per altro già gravemente ridimensionato dalla crisi economico-finanziaria del 2008.
  • Per conoscere per quale motivo il progetto esecutivo della bretella Campogalliano-Sassuolo non è stato presentato alla Provincia di Modena, e se intende attivarsi per ottenerne copia e presentarlo pubblicamente per consentire di verificare il recepimento nel progetto esecutivo delle 36 prescrizioni e raccomandazioni della Via e delle osservazioni e proposte dei 4 Comuni impattati, oltre che appurare se è stata accolta la richiesta del Comune di Modena di detariffare il tratto di collegamento della tangenziale di Modena con l’autostrada a Marzaglia e di modificarne il tracciato che altrimenti renderebbe impossibile la creazione di un polo intermodale per la logistica delle merci a Marzaglia-Cittanova al servizio dei distretti industriali di Modena e Reggio Emilia, questa sì opera strategica al servizio dell’economia e occupazione modenese;
  • Se, prendendo atto della insostenibilità economica e ambientale della nuova autostrada CS non intenda considerare e avanzare proposte alternative per risolvere alcuni problemi di congestione del traffico nella direzione est-ovest di Modena e Sassuolo, assai più economiche e meno ambientalmente impattanti, e che la nuova autostrada assolutamente non risolve.
  • Per conoscere la posizione della Provincia di Modena in merito alla scadenza del 31 luglio 2021 della concessione per la gestione della A22.

Il consigliere provinciale

f.to Stefano Lugli

Nota: noi, rete di Condividere Spilamberto, stiamo con il comitato no bretella senza se e senza ma

Informazioni su Condividere Spilamberto

condividerespilamberto@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, istituzioni, locale, Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...