Beneficienza/donazione di Amazon alla scuola di Spilamberto. Non siamo d’accordo!!!

La notizia, apparsa sulla Gazzetta  del 29/10/ 21 in cui il Sindaco Costantini, durante l’inaugurazione del Colosso,  ha annunciato  che Amazon  finanzia progetti per la scuola di Spilamberto  ci mette  tristezza. Noi abbiamo, infatti,  un’ idea della scuola come bene  pubblico, finanziata  adeguatamente dalla fiscalità  generale, inclusiva  e aperta a tutti. Ci addolora che la scuola debba vivere di beneficienza, donazioni  e sponsor, ma non  ci sorprende, perché  quanto accaduto, rientra in questo caso nella visione neoliberista, renziana,  incarnata dalla nostra amministrazione comunale.

Un conto è il legame e la progettualità che un territorio  stringe con la propria Scuola, altro è che un colosso senza radici, di portanza e possanza mondiale, venga a “mettere il cappello”  sulla nostra comunità educante. Quali valori trainerà l’entrata  a scuola di Amazon? Consumare di più? Buttare via di più? Che concentrare strapotere economico in mano a pochissimi è buono e giusto? Con lo stesso spirito  e per paradosso,  progetti scolastici potrebbero essere  finanziati da una catena di Sale Gioco. Oppure perché  non affidare a  Mc  Donald  i progetti di educazione  alimentare?

Avremmo sperato che,  anziché fare beneficienza alla scuola,  Amazon ci annunciasse che pagherà le tasse in Italia e che garantirà, davvero,  i diritti sindacali ai dipendenti.  Avremmo accolto altresì volentieri l’impegno di Amazon di finanziare una centralina per il controllo dell’inquinamento atmosferico da collocare  nel territorio spilambertese che la ospita.

Questo sarebbe attinente ai problemi di inquinamento che, già lo sappiamo, andrà a generare. Certo è di maggiore impatto mediatico elargire beneficenza alla scuola, così si appare  più “buoni” ma,  soprattutto, si è più visibili.

Quanto alla scuola,  presa nella strozza delle difficoltà economiche,  ha mancato purtroppo al proprio ruolo,   poiché non ha fatto valere le prerogative dell’art.33 della Costituzione, approvando un progetto proposto da un’azienda controversa, il cui insediamento sta dividendo il paese!

Omer Bonezzi Consigliere Comunale della lista eco-civica “Cittadini per Spilamberto”

condividilo cliccando sotto FB

Informazioni su Condividere Spilamberto

condividerespilamberto@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale, nazionale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...