Il PD vota contro il conferimento della Cittadinanza Onoraria ad Assange. Senzaparole!!!

Quello che è successo nel consiglio comunale di Milano , dove la maggioranza ha respinto una ragionevolissima mozione di Europa verde, in cui si proponeva di conferire la cittadinanza onoraria a Julian Assange è abnorme.

La proposta è stata stravolta dalla maggioranza, attraverso due emendamenti del partito democratico. Da una parte si cancellava il punto simbolicamente importante della cittadinanza onoraria; dall’altra, si toglieva l’accenno qualificante alla necessità di contrastare l’estradizione del giornalista fondatore di WikiLeaks negli Stati Uniti. E là lo attende, com’è noto, una condanna a 175 anni di carcere in base ad una legge del 1917 sullo spionaggio.

 Qui si entra in una zona ad alto rischio autoritario. Il ruolo del giornalismo di inchiesta è proprio quello di tutelare il diritto alla conoscenza delle cittadine e dei cittadini, svelando i misfatti coperti dalla strategia dell’occultamento.

Gli appelli promossi al riguardo dal senatore del Pd Gianni Marilotti e dal premio Nobel argentino Pérez Esquivel hanno avuto centinaia di adesioni, chiedendo proprio di bloccare l’estradizione e non accettando il ricorso improprio e strumentale all’Espionage Act varato durante la prima guerra mondiale.

L’accusa contro Assange sostenuta nel tribunale speciale di Londra e premessa per l’estradizione si regge su una non-verità. Assange non sarebbe un giornalista. Peccato, però, che così sia considerato nella sua patria australiana.

La gravità della vicenda accaduta a palazzo Marino va letta in tale contesto. Finalmente cresce l’attenzione internazionale su di un caso così doloroso (la commissaria per i diritti umani del consiglio d’Europa Dunja Mijatovic si è espressa con chiarezza), un pronunciamento negativo di una significativa assemblea elettiva è assai sgradevole e foriero di conseguenze.

Come mai il Partito democratico, storicamente attivo sui temi dei diritti, si è collocato sugli spalti dei forcaioli? Si mette contro non solo Sinistra italiana, i Verdi e Rifondazione comunista, bensì pure la Federazione della stampa e l’omologa organizzazione internazionale.

Pubblicato il 28 maggio 2022 “Il Manifesto “ testo di Vincenzo  Vita sintetizzato da Condividere Spilamberto

Informazioni su Condividere Spilamberto

condividerespilamberto@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il PD vota contro il conferimento della Cittadinanza Onoraria ad Assange. Senzaparole!!!

  1. Federico Barbarossa ha detto:

    Il PD si è americanizzato…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...